Alimentazione Fuori Casa

Il Programma Alimentazione Fuori Casa nasce dall’esigenza dell’Associazione Italiana celiachia di creare una catena di esercizi informati sulla celiachia che possano offrire un servizio idoneo alle esigenze alimentari dei celiaci.
Il progetto Alimentazione Fuori Casa ha diverse componenti:

  • Progetto Ristorazione (Ristoranti, Pizzerie, Trattorie, Osterie, Alberghi, Hotel, Village, Bar/Tavola Calda, Paninoteche, Pub, Enoteche, Catering, ecc.)
  • Progetto Gelaterie
  • Progetto Colazione
  • Progetto B&B
 
Essere un esercizio della catena significa:
  • aver partecipato ad un corso base sul senza glutine organizzato dai SIAN locali in collaborazione con AIC Emilia Romagna;
  • aver ultimato la formazione con successivi incontri/corsi a cura di AIC Emilia Romagna;
  • ricevere il materiale informativo dell’Associazione;
  • consentire controlli periodici da parte dei tutor volontari di AIC Emilia Romagna;
  • utilizzare prodotti della categoria permessi (naturalmente senza glutine e non a rischio per i celiaci), prodotti con notifica ministeriale inseriti nel Registro Nazionale degli Alimenti senza glutine del Ministero della salute con claim “dietetico senza glutine”, prodotti presenti nell’ultima edizione del Prontuario degli Alimenti AIC, prodotti con il claim “senza glutine” in etichetta, prodotti con marchio Spiga Barrata rilasciato da AIC;
  • attuare procedure per evitare la contaminazione da glutine dal processo di lavorazione sino al servizio a tavola della pietanza (Progetto Ristorazione), alla distribuzione del gelato (Progetto Gelaterie), al servizio a tavola della colazione (Progetto B&B, Hotel e Bar).

 

Area riservata

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui