Scuola e infanzia

Nei bambini la celiachia è una delle malattie croniche a maggiore frequenza e nel nostro Paese colpisce un italiano su dieci. Si tratta di un’intolleranza permanente al glutine, cioè la componente proteica che si trova nel frumento (quello che comunemente è chiamato “grano”) e in altri cereali, per esempio farro, orzo, segale, avena, kamut (grano egiziano), spelta, e triticale.

Quando i bambini iniziano il percorso scolastico, sperimentano un ulteriore aspetto della celiachia: quello sociale e relazionale.

Sappiamo bene quanto l’alimentazione sia sempre di più legata al piacere di condividere i sapori, esperienza non sempre possibile per le persone celiache.

Questo vale anche per i più piccoli, soprattutto quando si trovano a consumare il pranzo nella mensa scolastica. Per alcuni questo momento può risultare davvero difficile: ai bambini celiaci spesso sono riservati menù diversi e posti fissi, al sicuro dal rischi contaminazione.

Per promuovere una corretta e maggiore conoscenza della celiachia, e garantire la giusta integrazione scolastica dei bambini celiaci, AIC Emilia Romagna realizza diversi progetti, sia all’interno degli Istituti Comprensivi, sia presso luoghi di promozione culturale (biblioteche, centri di lettura, teatri).

Negli anni i progetti si sono fatti sempre più numerosi, abbracciando diversi gradi scolastici, dall’infanzia alle Scuole Alberghiere, in cui dare gli strumenti -teorici e pratici- per i futuri esperti di ristorazione.

Per scoprire tutti i progetti, clicca sui bottoni sottostanti:

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui