Sezione dedicata al celiaco

Senza glutine - Il network AFC in Italia

La rete in Italia dei locali e dei laboratori informati sul senza glutine è disponibile accedendo con una delle seguenti modalità:

  • attraverso la “Guida per la alimentazione fuori casa” pubblicata annualmente da AIC
  • on line sul sito web (costantemente aggiornato) di AIC – dieta senza glutine
  • su tablet e smartphone (Android o IOS) attraverso la applicazione AIC Mobile scaricabile gratuitamente per tutti  soci AIC dai rispettivi store. La applicazione è costantemente aggiornata.

Senza glutine - Alimentazione Fuori Casa in Emilia Romagna

La Regione Emilia-Romagna fin dal 2011 ha fissato con uno specifico provvedimento normativo (Determinazione n° 16963 del 29/12/2011) le regole per la somministrazione e la preparazione degli alimenti senza glutine.

Pertanto un operatore del settore alimentare (ristorante, pizzeria, albergo, gelateria, laboratorio artigianale di prodotti non confezionati etc) che intenda operare nel senza glutine deve esperire alcune formalità e riceverà specifici controlli da parte della Sanità Regionale.

Sul portale del Servizio Sanitario dell’Emilia Romagna è possibile trovare l’elenco degli esercizi alimentari della Regione , divisi per provincia, notificati e autorizzati per la vendita e la somministrazione di alimenti destinati ai celiaci; questo il link: www.alimenti-salute.it/celiachia

La maggior parte degli esercizi e laboratori per la produzione di alimenti senza glutine sceglie di entrare nel progetto AFC di AIC Emilia Romagna, al fine di poter essere meglio conosciuti dai potenziali utenti/clienti attraverso la presenza negli specifici elenchi di AIC.

Per essere ammessi nel network, i locali devono essere innanzitutto in regola con le norme regionali di cui la paragrafo precedente, dopo avere effettuato un ulteriore specifico percorso di preparazione con AIC, ciascun operatore, per entrare in AFC, deve anche sottoscrivere uno specifico e particolareggiato protocollo di intesa con AIC.

Con tale sottoscrizione AIC e l’operatore del settore alimentare assumono reciproci impegni.

L’operatore si impegna, tra l’altro:

  • a esporre una vetrofania all’entrata del proprio locale/laboratorio per consentire di farlo identificare come locale del progetto
  • ad accettare la attività di monitoraggio periodica di AIC sulla sua attività “senza glutine”. Il monitoraggio viene effettuato di norma da parte degli incaricati di AIC Emilia Romagna (Tutor volontari) o talvolta dai suoi professionisti , nel caso, ad esempio, dei laboratori artigianali o in caso di situazioni particolar

Consigli per ricevere un servizio migliore

  • Effettuare sempre la prenotazione con anticipo, per permettere una buona organizzazione della cucina che risponda alle esigenze di sicurezza nell’elaborazione del menù senza glutine; non prenotare può significare, in molti casi mettere in difficoltà l’esercente, difficoltà che può tradursi in una offerta inferiore in qualità, in quantità e in sicurezza.
  • Prima di ordinare farsi sempre riconoscere come cliente celiaco.
  • Non abbassare il livello di attenzione.
  • Il nome indicato dagli esercenti sulla guida come “Referente” è la persona responsabile del servizio gluten free all’interno del locale, ma vi è l’obbligo per il titolare di garantire che tutto il personale sia debitamente informato sul servizio offerto.

Segnalazioni

Puoi inviarci una segnalazione d’inosservanza, rilevata nelle strutture aderenti al Progetto, o un feedback positivo tramite email a segreteria@aicemiliaromagna.it o via fax 059/454462.
Le segnalazioni negative dovranno essere inoltrate entro un mese dalla verifica d’inosservanza, indicando con precisione il nome del locale, il luogo e la data. Non saranno accettate segnalazioni anonime, per cui è richiesto nome e cognome del segnalante anche se tali dati, nel rispetto della privacy, non saranno diffusi.
Verranno prese in considerazione soltanto le segnalazioni inerenti alla cucina/colazione/gelati senza glutine, mentre non potranno essere prese in considerazione segnalazioni di altra natura (costi, igiene, prenotazione, ecc..) in quanto non inerenti al Progetto Alimentazione Fuori Casa.
La vostra collaborazione contribuirà a migliorare il Progetto Alimentazione Fuori Casa e la qualità del servizio offerto dagli esercizi del Network.

SENZA GLUTINE IN EMILIA ROMAGNA – OPZIONE AGGIUNTIVA DI SEGNALAZIONE DI ANOMALIE

Come noto la Regione Emilia Romagna, con un specifico provvedimento normativo, ha fissato le norme per la preparazione/somministrazione di alimenti senza glutine in Regione. Pertanto, ferma restando e in aggiunta alla procedura sopradescritta per tutti i locali/laboratori del circuito AFC ubicati in Emilia Romagna, è comunque possibile, per il servizio del “senza glutine”, effettuare segnalazioni/richieste direttamente anche al Servizio Igiene Alimentazione Nutrizione (SIAN) di ciascuna Ausl competente per territorio.

In particolare è possibile, ad esempio, chiedere conferma al SIAN competente della avvenuta notifica di specifica attività/servizio/produzione senza glutine. Questo dubbio può sussistere qualora un locale/Laboratorio artigianale, non presente negli elenchi regionali dei locali notificati per il senza glutine, offra esplicitamente in menù/banchi vendita/catalogo pietanze/piatti/prodotti non confezionati senza glutine.

Ricordiamo che questo dubbio non sussiste per i locali/laboratori del circuito AFC ubicati in Emilia e Romagna che sono ammessi nel network solo dopo avere esperito tali formalità

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui