Ristoranti e locali senza glutine

Grazie al progetto Alimentazione Fuori Casa, AIC ha creato una catena di esercizi “senza glutine” informati sulla celiachia che possano offrire un servizio idoneo alle esigenze alimentari dei celiaci.

Il progetto Alimentazione Fuori Casa vuole contribuire al miglioramento della vita quotidiana e di relazione del celiaco, in particolare con riferimento a:

  • mangiare e bere presso ristoranti, pizzerie, trattorie, osterie, bar, caffetterie, bar tavola calda/tavola fredda, paninoteche, pub, creperie, enoteche, gelaterie
  • pernottare presso alberghi, hotel, B&B, villaggi vacanza, case vacanze
  • acquistare alimenti di produzione artigianale (laboratori) presso panetterie, pasticcerie, pastifici, gastronomie e rosticcerie, negozi
  • ma anche ospitalità su barche a vela e navi da crociera, ristorazione in viaggio, distributori automatici (vending) e campi estivi per ragazzi.

Ogni esercizio appartenente al network AFC riceve periodici controlli, per verificare il corretto utilizzo degli alimenti, l’uso appropriato degli strumenti di preparazione e l’applicazione delle procedure per evitare la contaminazione da glutine.

Sono tantissimi i locali che hanno aderito ad AFC sull’intero territorio nazionale. In Emilia-Romagna sono presenti oltre 300 locali sparsi in tutta la regione: Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio nell’Emilia, Rimini e San Marino.

La lista dei locali aderenti al programma Alimentazione Fuori Casa senza glutine di AIC è riservata ai soci AIC. Per visualizzarla è necessario il codice unico di accesso che viene fornito a tutti i soci al momento della loro iscrizione. Se non sei ancora socio, iscriviti QUI

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui